Studio Neurofisiologico – Elettromiografico

Dove eseguire l’esame
Cadoneghe (Centro Fisioterapico Padovano),
Padova (Centro Medico Fisioguizza),
Scorzè (Poliambulatorio San Benedetto),
Conegliano (Poliambulatorio Marca Trevigiana).

Regime
Convenzionato con il SSR e privato.

Che cos’è l’elettromiografia
Si tratta di un esame strumentale molto utilizzato in neurologia, ortopedia e medicina interna, che ha lo scopo principale di analizzare l’attività muscolare a riposo, e durante attivazione volontaria, e studiare la conduzione nervosa, motoria e sensitiva. L’elettromiografia può essere eseguita:
– in convenzione con il SSR presentando l’impegnativa del medico curante o di uno specialista convenzionato;
–  privatamente previo appuntamento.

Quando è utile fare un’elettromiografia
In presenza di dolori, riduzione della forza, disordini delle sensibilità, l’analisi dell’attività elettrica dei muscoli e dei nervi può dare informazioni utili per la rilevazione e localizzazione di eventuali sofferenze e fornire dati che portino a definire o escludere la patologia. Spesso, grazie a questo tipo di indagine, è possibile localizzare la sede precisa di una lesione nervosa (tronculare, radiocolare e midollare).

Precauzione e controindicazioni
Non ci sono pericoli. Le apparecchiature utilizzate rispettano le normative di Legge e sono isolate elettricamente; sono usati solo ed esclusivamente aghi monouso sterili, che vengono gettati al termine di ogni esame. Prima di sottoporsi ad un’elettromiografia, è necessario segnalare al medico:
– se si assumono anticoagulanti o Mestinon;
– se si è portatori di pace-maker o stimolatori elettrici.

Preparazione all’esame
Non serve una preparazione particolare. Si può mangiare come al solito, non c’è bisogno di farsi accompagnare. Fatto l’esame si può guidare e riprendere il lavoro. È bene non applicare olii o creme sul corpo perchè impediscono il passaggio delle correnti elettriche. Si consiglia di indossare abiti comodi e facili da togliere. È necessario tenere spento il telefono cellulare.
Il giorno dell’esame è necessario portare con sé:
– referti di visite specialistiche attinenti;
– eventuali lettere di dimissioni giornaliere;
– i risultati di radiografie, risonanze magnetiche o tomografie computerizzate;
– eventuali esami di laboratorio.

Esecuzione dell’esame
L’elettromiografia viene eseguita da un Medico dopo una breve visita preliminare. Lo svolgimento e la durata dell’esame non sono standard e dipendono dal quesito diagnostico a cui bisogna rispondere. L’esame, in genere, si articola in due parti:
– Esame con elettrodo monouso ad ago: viene inserito nel muscolo da esaminare un elettrodo ad ago sterile, per registrare l’attività elettrica a riposo durante la contrazione muscolare (sarà il medico ad indicare i movimenti opportuni). La durata del test può variare dai 20 ai 60 minuti. L’esame viene generalmente ben tollerato.
– Studio della conduzione del nervo: in cui vengono stimolati i nervi da esplorare per lo studio della velocità di conduzione (sensitiva e motoria).
Si potrà avvertire un leggero indolenzimento dei muscoli esaminati con l’ago-elettrodo nelle ore successive al test, effetto comunque transitorio. Dopo l’esame, si può tranquillamente tornare a casa e riprendere le normali attività.

Il referto
Il referto scritto è disponibile al termine del test, se non si presentano urgenze che se ne rendono impossibile l’immediata stesura (in tal caso potrà essere ritirato entro pochi giorni).

Copyright GVDR 2019 - P.Iva 02548900287 - Direttore Sanitario: Giuseppe Caraccio (Numero di Rea: PD-237516)Privacy Policy | Cookies | Dati Societari | Crediti