Nelle strutture di Conegliano e di Cadoneghe si svolgono visite Pneumologiche con i dottori Massimiliano Appodia (Conegliano) e Umberto Fantoni (Cadoneghe).

Per informazioni puoi contattare le strutture ai seguenti numeri:

  • Conegliano: 0438369044
  • Cadoneghe: tel. 0498874111

 

 

Visita Pneumologica

L’obiettivo della visita pneumologica è escludere o diagnosticare la presenza di malattie dell’apparato respiratorio e individuare il trattamento più adeguato. La visita pneumologica inizia con la valutazione clinica del paziente (anamnesi ed esame obiettivo) in base alla quale lo specialista potrà porre una diagnosi e prescrivere il relativo trattamento oppure potrà eseguire o richiedere ulteriori esami ai ­fini di una esatta de­finizione del quadro clinico del paziente. Comprende Spirometria e Test di Broncodilatazione Farmacologica.

 

Visita Pneumologica di Controllo

Al termine della prima visita pneumologica vengono, se ritenuto necessario, date indicazioni per eventuali controlli successivi per seguire l’andamento della malattia e del suo trattamento oppure per prendere visione degli ulteriori accertamenti prescritti.

 

Spirometria Semplice

L’indagine è semplice e richiede una collaborazione da parte del paziente che deve eseguire delle manovre respiratorie mentre è collegato con la bocca allo spirometro. Data la scarsissima invasività della procedura esistono poche controindicazioni alla sua esecuzione che vengono valutate dal medico. L’esame può essere svolto a qualsiasi età, a condizione che il paziente sia in grado di eseguire le procedure necessarie. Il risultato dell’esame determina il grado di funzionalità dell’apparato respiratorio, sia in situazione normale che patologica ed inoltre permette il monitoraggio dell’andamento della patologia e la risposta al trattamento specifi­co. Pur non essendo prevista una specifi­ca preparazione, vi sono accorgimenti e consigli utili da adottare: non assumere farmaci broncodilatatori nel periodo precedente l’esame o, se ciò non sia possibile, di avvisare il medico fornendo dettagli circa nome e dosaggio del medicinale e l’ora di assunzione; non fumare almeno per una 1 prima del test; non sottoporsi a sforzi ­fisici importanti nei 30 minuti precedenti; non consumare pasti abbondanti nelle 2 ore precedenti.

 

Test di Broncodilatazione Farmacologica

È un esame che completa la valutazione spirometrica di un de­ficit ostruttivo defi­nendone il grado di reversibilità. Consiste in una spirometria eseguita dopo l’assunzione per via inalatoria di un farmaco broncodilatatore. Il paziente deve evitare l’assunzione di farmaci broncodilatatori nelle 12-24 ore prima del test. Il paziente effettuerà una spirometria, successivamente gli verrà somministrato un farmaco broncodilatatore per via inalatoria (400 mcg di salbutamolo spray); dopo 15 minuti verrà ripetuta la spirometria e sarà confrontata con quella basale. Il test di broncodilatazione farmacologica si esegue quando si riscontra nel paziente un’ostruzione bronchiale oppure quando si sospetta una patologia ostruttiva latente. L’esame ha lo scopo principale di diagnosticare l’asma bronchiale e per effettuare la diagnosi differenziale con la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO). Nel caso in cui ci sia un significativo miglioramento del de­ficit ostruttivo dopo la somministrazione del farmaco, si parlerà di asma bronchiale.

 

 

Copyright GVDR 2022 - P.Iva 02548900287 - Direttore Sanitario: Giuseppe Caraccio (Numero di Rea: PD-237516)Privacy Policy | Cookies | Privacy Mail | Dati Societari | Crediti