IMG-20160516-WA0002Successo per il 7' Bilancio Sociale Gvdr

Grande successo durante la 7' edizione del BILANCIO SOCIALE di Gvdr che è stato presentato sabato all'auditorium San Gaetano a Padova. Per continuare il percorso di trasparenza che ormai da tempo contraddistingue Gvdr anche quest’anno è stato realizzato il Bilancio Sociale. E' stato riproposto con una veste multimediale ad alto impatto comunicativo, questo per mostrare in modo più completo e coinvolgente le nostre attività agli stakeholders.

Il video è visualizzabile nella pagina Youtube di Gvdr: https://youtu.be/L-hTmH64iNk

Nell’occasione è stata organizzata una tavola rotonda dal titolo “Quale futuro per il Welfare Veneto” che ha visto la presentazione di un'indagine a cura di Luca Romano (Lan Servizi) cui è seguito un dibattito con la presentazione del prof. Ulderico Bernardi (sociologo) e del dottor Renzo Mazzaro (giornalista).

Si è poi svolta la premiazione della 1' edizione del “Premio Scuola Gvdr” promosso dal Gruppo Veneto Diagnostica e Riabilitazione assieme all'Ufficio Scolastico Territoriale di Padova e Rovigo.

Il Premio si rivolge a studenti del triennio delle scuole secondarie superiori della Provincia di Padova, che poteva proporre i propri elaborati, singolarmente o in gruppo, con l'ausilio di supporti multimediali (campagne nei social network, realizzazione di un sito web, app mobile) o servendosi di tecniche artistiche (rappresentazione teatrale, produzioni video, composizione musicale, fotografia, opere pittoriche, sculture, installazioni, elaborati grafici).

Quest'anno il tema era dedicato al tema “Alcool e Giovani”.

Tutto questo finalizzato a stimolare gli studenti ad ideare e creare una campagna di comunicazione rivolta ai loro coetanei che evidenzi i rischi per la salute provocati dall’ abuso di alcool, e li renda promotori della diffusione di corretti stili di vita

La vittoria è andata alla 4'C del liceo artistico “Michele Fanoli” di Cittadella. La classe, coordinata dal docente Lucio Toniolo, ha realizzato due video dedicati al tema: un'intervista a quattro studenti cui venivano poste domande sull'uso e abuso di alcool e uno “spot televisivo” in cui si fanno vedere effetti dell'abuso di alcool su un giovane mentre si trova in discoteca.

La giuria ha poi deciso di premiare con il secondo premio la classe 5' B del liceo artistico “Michele Fanoli” di Cittadella, coordinata dal docente Lucio Toniolo, che hanno proposto una serie di disegni contenti degli slogan su tema del concorso.

E' stato deciso di assegnare tre premi “ex aequo” per il terzo posto.

Si tratta delle classi:

  • 4' B liceo artistico “Michele Fanoli” di Cittadella, coordinata da Lucio Toniolo e Demetrio Nardo, che hanno realizzato due video sul tema

  • 3' API istituto “Cattaneo” di Monselice, coordinata dalla docente Serena Candeo, con una ricerca sulla produzione birra e un'analisi sui danni dell'alcool intitolata “L'alcool ed i giovani, un binomio vincente, una scorciatoia distruttiva”.

  • 4' A SS istituto “Enrico de Nicola” di Piove di Sacco, coordinata dalla docente Paola Magnabosco, con una serie manifesti e power point sui danni provocati dall'alcool.

Alla premiazione erano presente il dottor Giuseppe Caraccio, presidente di Gvdr, e il prof. Valter Gusella dell'Ufficio Scolastico Provinciale di Padova.

Si è poi svolta la premiazione del 4' premio giornalistico “Giorgia Iazzetta”

Lisa D'Ignazio, giornalista di Cellino Attanasio (Teramo), è la vincitrice della 4' edizione del premio giornalistico “Giorgia Iazzetta” organizzato da Nordestnet (editore del periodico NES Nordest Sanità) con il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti del Veneto.

A stabilire i vincitori è stata la Giuria che si è riunita il 16 aprile nella sede di GVDR di Cadoneghe per individuare il vincitore della Quarta Edizione del Premio dedicato a Giorgia Iazzetta.

Lisa D'Ignazio ha realizzato il video "La battaglia del malato Sla per la legge sul fine vita" ed è stata premiata con la seguente motivazione: Lisa D'Ignazio ha vinto per come ha costruito il servizio che non cede al facile sentimentalismo, mostrando sempre in maniera oggettiva la situazione di come vive un malato di Sla. Trattando anche il tema delicato della legge sul fine vita.

- due menzioni: Giovanni Bettini con "Un medico in pista" (per la curiosità del tema trattato. Quando la medicina viene vissuta come passione e non come mera professione) e Lara Lago con "nati in casa: viaggio nel mondo del parto a domicilio" (per il lavoro di inchiesta e la completezza delle informazioni. Per il messaggio che ha saputo trasmettere: cioè che il parto deve essere vissuto come momento naturale e pertanto anche le strutture ospedaliere dovrebbero fare in modo che sia il più possibile demedicalizzato)

SALUTE PER IL VENETO

Salute per il Veneto (www.saluteperilveneto.org). La Rete Salute per il Veneto offre una coordinata, completa e qualificata offerta sanitaria e socio‐sanitaria che pone l’Utente al centro di un sistema integrato costituito da strutture sanitarie, enti previdenziali, partners economici.

Leggi tutto

NES ONLINE

Vuoi essere aggiornato sul mondo della sanità veneta? Visita NES On-line

Vai al sito

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti. Questo sito web o gli strumenti di terze parti utilizzati in questo sito fanno uso di cookie necessari per operare e utili per le finalità descritte nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altro modo, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, controlla la cookie policy.